Sezione salto di blocchi

180 AUTOMOBILISTI SOTTOPOSTI A CONTROLLO PER ALCOL TEST IL 5 AGOSTO

180 AUTOMOBILISTI SOTTOPOSTI A CONTROLLO PER ALCOL TEST IL 5 AGOSTO

180 AUTOMOBILISTI SOTTOPOSTI A CONTROLLO PER ALCOL TEST IL 5 AGOSTO

Proseguono le attività di prevenzione e verifica dello stato di ebbrezza alcolica dei conducenti da parte della Polizia Municipale di Rosignano Marittimo. Nella notte di sabato 5 agosto – tra le ore 21 e le 2 di domenica 6 – è stato effettuato il controllo straordinario alla circolazione stradale con un posto di blocco realizzato in via Aurelia a Rosignano Solvay, dotato di un ufficio mobile, 3 autovetture, un precursore per alcool test ed un etilometro omologato per misurare il tasso alcolemico su strada, con una squadra di sei agenti, un istruttore e la comandante Dalida Cosimi.
E’ stato effettuato un monitoraggio “a tappeto” degli automobilisti in transito dal posto di blocco, controllandone 180 e sottoponendoli a pretest (il controllo con l’etilometro si effettua dopo, in caso di riscontro positivo). Soltanto uno è risultato positivo al controllo, ed gli è stata contestata la violazione del Codice della strada (art. 186 c. 2 lett. b) e 186 bis c. 3) per aver guidato in stato di ebbrezza in conseguenza dell’uso di bevande alcoliche.
Le sanzioni previste in questo caso sono di tre fasce: la sanzione amministrativa si applica a chi ha un tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/l, la sanzione penale scatta se il tasso supera la soglia di 0,8 g/l , e si aggrava per chi supera 1,5 g/l. È sempre previsto il ritiro della patente di guida, che sarà poi sospesa dal Prefetto. In taluni casi alla sanzione principale segue anche il sequestro del veicolo.
L’attività si inserisce nell’ambito di un progetto di potenziamento dei servizi su strada oltre le fasce orarie normalmente coperte, per prevenire e reprimere condotte di guida particolarmente lesive della sicurezza degli utenti della strada, in particolar modo nel periodo estivo.
“Come le altre campagne di prevenzione realizzate nei mesi scorsi – afferma la comandante Cosimi - anche questa attività dimostra che nostra presenza quotidiana su strada per controllare il rispetto delle norme di comportamento del Codice del Strada inizia a portare risultati positivi. Infatti, anche grazie alle attività di prevenzione, molti giovani hanno capito che mettersi alla guida in stato di ebbrezza è rischioso e hanno smesso quasi del tutto di farlo”.
I controlli notturni su strada, soprattutto durante il fine settimana, andranno avanti anche nel futuro e da settembre riprenderanno le campagne di prevenzione prevalentemente per il controllo sull’uso delle cinture, del casco protettivo e dei sistemi di ritenuta per bambini.

Scarica il file Posto di blocco notturno

In questa pagina