Sezione salto di blocchi

EMERGENZA UCRAINA

EMERGENZA UCRAINA

EMERGENZA UCRAINA

INFORMAZIONI E NOTIZIE UTILI PER CHI ARRIVA E CHI VUOLE AIUTARE

 

Scarica il file bandiera ucraina

 

HELPLINE Save the Children

Save the Children ha reso disponibile una Helpline telefonica per rispondere alle richieste di sostegno immediato per nuclei familiari e minori ucraini soli arrivati in Italia.

L’Helpline può essere attivata direttamente da minori e dalle famiglie giunte in Italia e da enti locali, servizi socio-sanitari, strutture di accoglienza che necessitano di supporto in relazione all’accoglienza di minori e nuclei ucraini.

L’Helpline assicura:

  • Mediazione linguistico culturale telefonica (nelle lingue russo, ucraino e bielorusso)
  • Orientamento e supporto legale 
  • Primo supporto e sostegno psicologico ed emotivo post evento traumatico, identificazione ed eventuale presa in carico di situazioni di particolare vulnerabilità 
  • Assistenza alle procedure di ricongiungimento

Per entrare in contatto con l’help line rivolgersi al numero gratuito 800.141016 - 351.2202016* dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 17.00 oppure inviare una mail all’indirizzo helplineminorimigranti@savethechildren.org

ДОВІДКА ДЛЯ НЕПОВНОЛІТНИХ ДІТЕЙ ТА УКРАЇНСЬКИХ РОДИНИ 

 

ASSISTENZA MALATTIE RARE: Telefono Verde Malattie Rare (TVMR) e Federazione UNIAMO

Nell'ambito della gestione dell'ergenza ucraina, l'Istituto Superiore di Sanità - Centro Nazionale Malattie Rare si è reso disponibile a supèporto dell'assistenza di cittadini ucraini affetti da malattie rare mediante il Telefono verde Malattie rare e la collaborazione con la Federazione UNIAMO.

Il Telefono Verde Malattie Rare (TVMR) dell'Istituto Superiore di Sanità risponde al numero 800 89 69 49 (gratuito su territorio Italiano da telefono fìsso e da telefonia mobile) dal lunedi al venerdì dalle 9:00 alle 13:00.

Il TVMR dispone inoltre di due indirizzi mail, uno generale tvmr@iss.it , l'altro dedicato a persone sorde tvmrlis@iss.it con la collaborazione del Dipartimento dì Studi Linguistici e Culturali Comparati dell'Università Ca' Foscan di Venezia.

Le patologie di pertinenza del TVMR sono un gruppo molto ampio di malattie rare che include circa 8.000 diverse entità, a bassa prevalenza e caratterizzate dall'essere invalidanti, croniche, a gestione clinica complessa e con livello di disabilità generalmente medio-grave.

Il TVMR può garantire una connessione tempestiva con i Coordinatori delle reti regionali delle malattie rare per individuare velocemente la disponibilità di posti letto/ricovero nelle strutture ospedaliere regionali, per specifiche patologie, anche grazie al recente Accordo di collaborazione siglato fra l'Istituto Superiore di Sanità e la Federazione UNIAMO.

UNIAMO, infatti, garantisce un collegamento diretto con la Federazione Italiana di Associazioni di pazienti di malattie rare, che può contribuire alla realizzazione delle azioni proposte mediante il collegamento con singole Associazioni nazionali di malati rari.  A tale scopo è stata attivato una mali specifica: ucraina@uniamo.org

 

Nota informativa sulla condizione giuridica delle persone in fuga dall’Ucraina dal 24.2.2022 o già presenti sul territorio italiano in data precedente

La nota informativa è stata realizzata da Anci Toscana, a cura dell’Avv. Luigi Tessitore, e riporta una serie di informazioni utili sulla protezione temporanea, una procedura di carattere eccezionale la cui adozione è prevista dall’art. 20 del Testo Unico Immigrazione, per rilevanti esigenze umanitarie (in occasione di conflitti, disastri naturali o altri eventi di particolare gravità), al fine di garantire, nei casi di afflusso massiccio di sfollati, una tutela immediata e temporanea alle persone provenienti da paesi terzi che non possono rientrare nel loro paese d'origine.

Nello specifico, la nota informativa riportata in allegato si articola nelle seguenti sezioni:

  • persone che possono beneficiare del riconoscimento della protezione temporanea
  • permesso di soggiorno per motivi di protezione temporanea e rapporti con altre forme di protezione riconoscibili
  • disposizioni di favore per i cittadini ucraini
  • accesso al mercato del lavoro e tutela della salute
  • minori non accompagnati
  • sitografia, con link delle fonti e degli atti normativi citati

 

PROCEDURE PER L'ACCOGLIENZA - Процедури прийому

Procedure operative

Per il momento le casistiche di profughi provenienti in Toscana dall'Ucraina sono sostanzialmente riconducibili a due diverse fattispecie: 

1. Profughi provenienti dall'Ucraina con autonoma sistemazione

I privati che ospitano profughi provenienti dall'Ucraina sono tenuti ad effettuare entro 48 ore la comunicazione di ospitalità all'Autorità Locale di Pubblica Sicurezza (commissariato).

Il profugo proveniente dall'Ucraina ospitato da privati è tenuto a contattare la Questura - Ufficio Immigrazione per le successive operazioni di identificazione, scrivendo all’indirizzo e-mail immig.quest.li@pecps.poliziadistato.it o telefonando al numero 0586 483708.

Per ulteriori chiarimenti è possibile contattare il Centro di coordinamento attivato presso la Prefettura di Livorno, scrivendo all'indirizzo e-mail emergenzaucraina.pref_livorno@interno.it o telefonando ai seguenti numeri: 0586 235408, 0586 235404, 0586 235401, 0586 235443.

Per lo screening sanitario e il rilascio di certificazione idonea ad ottenere l'assistenza sanitaria chiamare il numero verde regionale 800 556060.

Per l'inserimento scolastico contattare per informazioni e chiarimenti gli uffici comunali, scrivendo agli indirizzi e-mail s.galli@comune.rosignano.livorno.it , m.righi@comune.rosignano.livorno.it  o telefonando ai numeri 0586 724493, 0586 724214, 0586 724238, 0586 724223.

2. Profughi provenienti dall'Ucraina senza autonoma sistemazione

I profughi provenienti dall'Ucraina senza autonoma sistemazione verranno possibilmente instradati verso il Punto di Accoglienza per l'Emergenza Ucraina più vicino. Presso il punto Accoglienza viene registrata la presenza, effettuato il tampone e informata la Prefettura territorialmente competente.

In caso di esito positivo del tampone, il Punto di Accoglienza, dopo aver informato la A.S.L. territorialmente competente, indirizzerà il profugo proveniente dall'Ucraina all'albergo sanitario per la successiva presa in carico da parte dell'Autorità Sanitaria Locale. Alla negativizzazione del tampone saranno attivate le ordinarie procedure di accoglienza nei Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS).

Se l'esito del tampone è negativo, sulla base delle indicazioni della Prefettura, il profugo proveniente dall'Ucraina verrà indirizzato ad un CAS, ovvero, in caso di indisponibilità momentanea, ad un Albergo di Prima Accoglienza.

In entrambe le suddette fattispecie i profughi provenienti dall'Ucraina possono avere il supporto di associazioni, parrocchie, fondazioni o altri soggetti privati che li accompagnino nell’attuazione delle procedure previste.

 

PETS - Procedura di Ingresso di Animali d’affezione al seguito di profughi provenienti dall’Ucraina

Sono numerose le persone che fuggite dalla guerra in Ucraina vengono accolte in Toscana insieme ai loro animali da compagnia (cani, gatti o altri pets).

Questi animali possono rimanere sul territorio per tutto il periodo di permanenza in Italia dei propri padroni, ma è necessario avvisare tempestivamente il Servizio Veterinario dell’AUSL, anche mediante auto segnalazione al numero verde InfoSanita 800 556060.

Così facendo, gli animali saranno registrati nell’anagrafe regionale degli animali d'affezione, identificati con microchip, sottoposti agli accertamenti sanitari previsti dalla normativa Comunitaria in vigore sugli spostamenti di questi animali da uno Stato a un altro, e sarà fatta la profilassi antirabbica.

Per maggiori informazioni si rimanda alla procedura in allegato.

 

Azienda USL Toscana Nord Ovest: Prima accoglienza sanitaria dei cittadini ucraini

Dal 23 marzo 2022 è iniziata l'attività di accoglienza integrata dei profughi ucraini negli HUB di Rosignano e Piombino.

I giorni e gli orari sono i seguenti:
lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.00 alle 19.00, sia a Rosignano che a Piombino.

Le prenotazioni sono gestite dal Contact Center di Cecina che risponde al 0586 614270, ed è aperto:
lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.00 alle 19.00,
martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 9.00 alle 13.00

Le prenotazioni saranno per circa 20 - 30 persone a seduta.

Negli HUB verranno erogate le seguenti prestazioni: tampone antigenico rapido, rilascio tessera sanitaria STP (per Stranieri Temporaneamente Presenti), visita sindromica, vaccinazione covid.

Le altre vaccinazioni e il test Mantoux saranno gestiti dalla sanità pubblica nei rispettivi ambulatori.
Le persone ospitate nei CAS (ad esempio Phalesia di Piombino) verranno gestite con percorso preferenziale al di fuori dell'Hub.

 

CAMBIO DI BANCONOTE UCRAINE

La Banca d’Italia ha stipulato un accordo con la Banca Nazionale Ucraina per consentire alle persone sfollate presenti sul territorio italiano il cambio delle banconote ucraine (grivnie) in euro, dando seguito alle indicazioni contenute nella Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea del 19 aprile 2022 e alle previsioni del D.L. n. 50 del 17 maggio 2022 (art. 47).

L’accordo consentirà agli sfollati ucraini, inclusi i minori, in possesso di un permesso di soggiorno per protezione temporanea o che abbiano ottenuto il riconoscimento della protezione internazionale, di cambiare fino a 10.000 grivnie per persona (pari a circa 300 euro).

La lista delle Sedi e delle Filiali della Banca d’Italia e degli sportelli delle banche che offriranno il servizio (oltre 400 nel Paese) è disponibile sul sito della Banca d’Italia a questo link.

Le operazioni di cambio saranno gratuite e non sarà necessaria l’apertura di un conto. Il tasso di cambio applicato è stabilito il venerdì dalla Banca Nazionale Ucraina e valido per la settimana successiva. E' consultabile in italiano e ucraino sul sito della Banca d’Italia a questo link, dove si trovano anche altre informazioniper accedere alle operazioni di cambio, in entrambe le lingue.

Per ulteriori informazioni sugli sportelli bancari disponibili nella provincia di livorno è possibile scrivere alla email: livorno.gsp@bancaditalia.it

COME AIUTARE

La Regione Toscana ha aperto una raccolta fondi per l’assistenza alle persone colpite dalla guerra in Ucraina. È possibile effettuare donazioni attraverso l’IBAN IT57 U 05034 11701 000000003021 intestato a Regione Toscana, causale "Emergenza Ucraina".

Inoltre nel nostro Comune molte realtà stanno organizzando raccolte ed iniziative di solidarietà:

- presso tutte le farmacie del territorio che aderiscono all'iniziativa è possibile donare farmaci a Croce Rossa Italiana, che li distribuirà nelle zone di guerra. E' possibile effettuare anche donazioni economiche a questo link oppure con un semplice SMS al numero 45525. Presso il Comitato Croce Rossa di via Rossini 47 a Rosignano Solvay si può donare tramite POS o in contanti, con ricevuta di avvenuta donazione.

- la Misericordia di Gabbro presso la sede di via Ricasoli 26 raccoglie generi alimentari e farmaci, in collaborazione con le Misericordie della Toscana.

- presso la Parrocchia di San Leopoldo a Vada è possibile portare prodotti alimentari in scatola, pannolini, salviette per bambini e medicinali.

- una raccolta è stata attivata anche presso la chiesa di Santa Teresa a Rosignano Solvay ed in tutte le parrocchie del vicariato è possibile fare donazioni in denaro in favora della popolazione ucraina.

- la Pubblica Assistenza di Rosignano, tutti i giorni dalle 08 alle 24 presso la sede di via Pel di Lupo 35, raccoglie prodotti alimentari a lunga conservazione (NO in contenitori di vetro), farmaci generici, prodotti per l'igene personale, cibo per cani e gatto, coperte pesanti e sacchi a pelo (NO vestiti) per il centro di accoglienza per profughi ucraini  di Cluj-Napoca in Romania. 

- l'associazione Pang'ono pang'ono OdV ha attivato una raccolta di fondi il cui ricavato sarà convertito in buoni spesa da distribuire alle famiglie di profughi ucraini presenti sul nostro territorio. È possibile effettuare donazioni attraverso l’IBAN IT37H0103025101000001376000, causale "Aiuti per l'Ucraina".

- U.S.Basket Sei Rose Rosignano offre ospitalità sportiva a bambini e bambine fino ai 12 anni di età ed ai ragazzi over 12 provenienti dai paesi colpiti dalla guerra accogliendo tutti coloro che vogliano praticare basket, facendosi carico degli idonei accertamenti sanitari e delle quote sportive mensili.

- l’Associazione RosignanoInDanza accoglie gratuitamente nei propri corsi bambini e bambine dai tre anni in su, offrendo il tesseramento per l'assicurazione e fornendo, ove possibile, l'abbigliamento adatto alla danza. La maestra di ballo Alla Zhussupova (Karina) parla il Russo e capisce l'Ucraino e all'interno dei corsi ci sono già degli allievi ucraini. Per informazioni e inserimenti chiamare il numero: 3483063496

- ASD Giovani Atleti Roberto Tancredi offre accoglienza sportiva ai bambini rifugiati Ucraini, inserendoli nel Centro Calcistico presso lo Stadio E. Solvay e facendosi carico  della quota assicurativa Figc, della visita medico sportiva e della quota di partecipazione agli allenamenti. Sono ammessi ammessi bambini nati dall'anno 2011 al 2016. Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria al numero 3202314441